• Grey LinkedIn Icon
  • Grey Facebook Icon

MILANO UNICA: I TREND A/I 2018-19 E ANCORA TANTO MADE IN ITALY

July 26, 2017

Anche quest'anno abbiamo fatto visita all’hub italiano del tessile e accessori di alta gamma di Milano Unica, il luogo dove la moda ha inizio e dove ci piace scoprire le tendenze del mondo che gira intorno alle nostre lavorazioni: è il salone dell’eccellenza, dell’innovazione e del futuro del settore, sempre in grado di mantenere un occhio di riguardo per la tradizione del Made in Italy, valore in cui da sempre crediamo.

Quest’anno il boom di visitatori stranieri ha confermato l’eccellenza del distretto italiano. Il padiglione Origin Passion and Beliefs è stato, insieme a tutti gli altri espositori, la dimostrazione dell’altissima specializzazione e qualità a cui la moda italiana tende da sempre e si è affermato come punto di riferimento internazionale del Made in Italy.

 

TENDENZE

Per la sua XXV edizione Milano Unica ha affascinato i visitatori proponendo quattro trend per la stagione autunno/inverno 2018-19 che nascono dall’intreccio tra cinema e moda, congiungendo epoche differenti e generi del tutto inusuali.

 

EDONISTICO E ANNI 80

Le parole chiave sono eccesso, potere, lusso, edonismo nel pieno stile di Paolo Sorrentino, che reinterpreta la serie televisiva anni ‘80 “Dynasty”. Il tutto si traduce in una scelta di materiali ricchi e barocchismi, dove il color oro pervade ogni più piccolo dettaglio. Jacquard, rasi, pellicce in colori sgargianti, pizzi, piume, la lucentezza di lamé, lurex e lamine in colori decisi, jersey e navetta sconvolti da fil coupé e intarsi fantasia.

 

AGENDER GLAMOROUS

Petro Almodóvar diventa il regista di “Victor Victoria” creando uno stile anticonvenzionale caratterizzato da mix&match, collage di tessuti patchwork e accostamenti inediti di colori, di tessuti leggeri e pesanti, di capi da giorno e da sera, di generi femminili e maschili. I disegni classici vengono reinterpretati con filati e colori insoliti, come rosso, rosa, arancio, grigio e argento. Si gioca con il pizzo della lingerie, con gli accessori e con le stampe cravatteria.

 

BRITISH HI-TECH

Il futuristico Stanley Kubrik si trova alle prese con l’eleganza di Sherlock Holmes: nasce uno stile funzionale e hi-tech, ma allo stesso tempo classico, raffinato e tipicamente British. I tessuti tecnici e più innovativi accompagnano materiali e stampe tradizionali. Prevalgono il blu elettrico e il verde acido e si propone un’ampia gamma di righe e gessature.

 

RUSTICO MA ELEGANTE

La semplicità orientale si unisce alla frenesia occidentale ne “Il piccolo Buddha” diretto da Quentin Tarantino. Lane, pellicce, mohair donano raffinatezza allo stile del viaggiatore estremo. Le frange, i dettagli etnici e le stampe di impronta tibetana si mescolano ai colori fluo, ad applicazioni sportive e ai disegni di ispirazione urbana.

 

ETHIC AND GREEN

Una tendenza che va oltre il cinema e la moda e che si afferma sempre di più anno dopo anno è quella della sostenibilità. Gli espositori vogliono essere green e per questo garantiscono i requisiti di eco-tossicologicità dei tessuti, offrono prodotti realizzati nel rispetto di determinati criteri ambientali e sociali e utilizzano tessuti composti da fibre naturali biologiche (per saperne di più sul nostro punto di vista visitate la pagina SOSTENIBILITÀ o contattateci!). La sostenibilità è un valore imprescindibile del prossimo futuro. La moda, che anticipa tutti i tempi della società, non può che trasferire tale valore e concretizzarlo in un tessuto bio e sostenibile, che rispetta non solo l’ambiente ma anche l’etica e le persone.

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Linkedin
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

TINTORIA VIOLA